Articoli HPTerritorio

Riqualificazione del Campus Onu di Torino: in arrivo tre milioni dal Governo

661
Tempo di lettura: < 1 minuto

In arrivo tre milioni di euro dal Governo per la riqualificazione del Campus Onu di Torino: la fine dei lavori è prevista per il 2021

Inizieranno a breve i lavori di riqualificazione del Campus Onu di Torino, sito in viale Maestri del Lavoro, in riva al Po.
La sede del Campus, che forma i futuri funzionari mondiali, ospita 300 funzionari e ogni anno accoglie circa 4mila persone da tutto il giorno.
Sono in arrivo da Roma tre milioni di euro che permetteranno di rimettere in funzione due palazzine attualmente non agibili.
Oltre ai fondi del Governo si andranno ad aggiungere 180mila euro l’anno da parte del Comune, più 800mila euro di autofinanziamento del centro.
Nel piano di lavori è prevista anche la manutenzione dei fabbricati, degli impianti e dell’area verde.
Il termine dei lavori è previsto per la primavera del 2021.
La nostra città è legata all’Organizzazione internazionale del lavoro da una convenzione siglata nel 1964.
Come ha spiegato Manlio Di Stefano, sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, da anni il centro, importante per accrescere il ruolo internazionale del nostro Paese, necessitava di una ristrutturazione, ma grazie a questo finanziamento verrà realizzata un’operazione di prestigio per Torino e per l’Italia.
Inoltre, la Sindaca Chiara Appendino, alla presenza del direttore dell’ITCILO Yanguo Liu, ha sottolineato lo studio della Camera di Commercio che ha stimato in oltre 40 milioni di euro l’anno i benefici per la città provenienti dalla presenza del centro di formazione dell’Ilo.
La Sindaca ha anche aggiunto che con i fondi stanziati si procederà con la creazione di un laboratorio per l’apprendimento, adatto alle nuove esigenze educative, con spazi aperti e modulari.
Sarà uno spazio creativo e sperimentale aperto anche alla cittadinanza e alle istituzioni locali per organizzare corsi di formazione.
Tuttavia, i fondi a disposizione non sono sufficienti, ma il Comune si impegnerà per studiate altre collaborazioni volte a trovare le risorse per una ristrutturazione totale capace di dare una prospettiva di ampio respiro all’Ilo di Torino.
Dunque, grazie a questo finanziamento il capoluogo piemontese e il nostro Paese  riacquisiranno affidabilità come partner internazionale attraverso l’attesa riqualificazione di questo centro di primaria importanza in Italia e nel mondo.
(Foto tratta da Tela-Lavoro)

Tag
661

Related Articles

661
Back to top button
Close
Close