Articoli HPSanità

Ospedale Molinette, asportato rene con tumore a un paziente sveglio

4230
Tempo di lettura: < 1 minuto

Grande intervento all’Ospedale Molinette di Torino: asportato rene con tumore a paziente sveglio

Intervento senza precedenti all’Ospedale Molinette di Torino.
Al reparto di Urologia Universitaria dell’ospedale è stata effettuata un’operazione al limite, da record: è stato asportato un rene in laparoscopia ad un paziente sveglio di quasi 170 kg con tumore.
Il paziente in questione, un 62enne torinese, era affetto da una grave forma di obesità e presentava evidenti problemi di respirazione.
Dunque, procedere con l’anestesia totale sarebbe stato troppo rischioso.
Così, il Dottor Fabio Gobbi, esperto di anestesie periferiche della Rianimazione Ospedaliera, diretta dal Dottor Pier Paolo Donadio, ha proposto di intervenire tentando un approccio innovativo per la laparoscopia addominale oncologica urologica.
Quindi, si è optato per un intervento con utilizzo esclusivo di anestesia spinale che consentisse al paziente di restare sveglio.
L’operazione, realizzata dal Professor Paolo Gontero, direttore del reparto di Urologia Universitaria delle Molinette, è andata a buon fine e ha previsto l’asportazione del rene malato ad un paziente sveglio.
Un intervento che ha davvero dell’incredibile e che, certamente, farà storia.
Il decorso post-operatorio si è svolto regolarmente, grazie all’assistenza del reparto di Nefrologia Universitaria diretta dal Professor Luigi Biancone.
Insomma, ancora una volta le Molinette si confermano un’eccellenza della sanità piemontese e italiana, con questa operazione che entrerà di diritto negli annali della chirurgia.

Tag
4230

Related Articles

4230
Back to top button
Close
Close