Articoli HPTerritorio

Il Motovelodromo di Torino rinascerà: tre soggetti privati pronti a investire

1766
Tempo di lettura: < 1 minuto

Motovelodromo di Torino, i privati di propongono per il rilancio del complesso: grande occasione per la riqualificazione della struttura e del quartiere

Il Motovelodromo di Torino tornerà ad essere operativo. Con molte probabilità dovrà avere funzioni sportive, nel pieno rispetto della sua tradizione. Il complesso di corso Casale 144 sarà pertanto affidato a enti o associazioni del settore, in grado di sviluppare simili iniziative.
Dopo diversi anni di discussioni e proposte, sempre sfociate nell‘immobilismo, è finalmente emersa la volontà di tre soggetti privati di effettuare una progettazione sulla struttura. È importante precisare che gli investitori proverranno dal privato, poiché le casse pubbliche, al momento, non possono essere sottoposte a uno sforzo economico come quello richiesto da questa operazione.
Il Comune di Torino si è già chiamato fuori da molto tempo dalla possibilità di rimettere a nuovo il complesso, poiché non è in grado di sostenere un simile esborso. Nonostante ciò, in tempi non sospetti è stato imposto l’obbligo per tutti gli interessati di rispettare la destinazione a fini sportivi.
Oltre alle suddette, potranno essere realizzate all’interno del motovelodromo alcune attività commerciali, ovviamente legate alle discipline sportive, oltre a punti di ristoro.
A breve, verosimilmente entro l’estate, Palazzo Civico dovrà aprire il bando per accogliere i progetti. Tutte le proposte che perverranno all’amministrazione comunale saranno prevalentemente fondate sulla pratica del project financing. Coloro che vorranno ottenere la gestione dell’impianto dovranno dunque farsi carico delle spese di restauro delle parti storiche, della cura e della corretta manutenzione della struttura.

L’importanza storica del Motovelodromo di Torino

Torino, il Motovelodromo era stato ideato, progettato e realizzato per regalare al capoluogo piemontese un punto di riferimento per sportivo e culturale adeguatamente attrezzato. Alle sue spalle ha nobile storia e, nonostante sia in disuso da trent’anni, ha conservato una bellezza estetica particolare. Qui si sono svolte gare ciclistiche normali e su pista. Il legame con il ciclismo è particolarmente forte, poiché il Motovelodromo è stato intitolato a Fausto Coppi.


Anche altri sport come il calcio hanno trovato spazio al suo interno. Il Torino ci giocò le partite casalinghe del campionato di Serie A nella stagione 1925/26. Da ricordare anche partite di rugby e football americano all’inizio degli Anni Ottanta. Senza contare il concerto dei Roxy Music nel 1980, che richiamò tantissimi fan in città. Un simbolo della città che deve essere recuperato al più presto, per rilanciare il suo quartiere e per la storia che può vantare.

Tag
1766

Related Articles

1766
Back to top button
Close
Close