AmbienteArticoli HP

Qualità del clima, il Piemonte è maglia nera: Torino solo 90esima

771
Tempo di lettura: < 1 minuto

Qualità del clima, il Piemonte bocciato dal Sole 24 Ore: Torino è solo al 90esimo posto

Cattive notizie sul fronte della qualità del clima, il Piemonte risulta essere una delle peggiori regioni italiane da questo punto di vista secondo i dati che prendono in considerazione gli ultimi dieci anni.
Questo è il quadro che emerge dalla classifica stilata per il Sole 24 Ore, che ha rilevato il benessere climatico nei 107 capoluoghi d’Italia attraverso 10 indicatori che hanno rilevato le performance meteorologiche dal 2008 al 2018.
Il primo posto della classifica se lo è aggiudicato la provincia di Imperia con 799.1 punti, seguita da Catania e Pescara. La prima provincia piemontese ad apparire in classifica è Cuneo, che con 557.7 punti si piazza al 55esimo posto, mentre la seconda città della nostra regione è Biella, in 79esima posizione, e la terza è Asti, 87esima.
Gli altri capoluoghi di provincia, invece, superano tutti la centesima posizione.
Nello specifico, Verbania si piazza al 100esimo posto, Alessandria al 103esimo, Novara al 105esimo e Vercelli al 10 esimo, in penultima posizione.
L’unico dato che può far consolare è che Torino, che si aggiudica il 90esimo posto, si colloca in una posizione leggermente più alta dell’eterna rivale Milano, che piazzandosi al 96esimo posto è l’ultima tra le grandi metropoli della classifica.
Lo studio ha rivelato che il clima ha una forte influenza sulla qualità e sullo stile di vita delle persone che abitano in un territorio e questa classifica ha fotografato una situazione ben definita: le coste battono le zone interne e, in linea di massima, il Sud e le Isole battono il Centro Nord, anche se a conquistare la vetta è stata Imperia.
Infatti, a fare la differenza è il clima marino che ha penalizzato le città della Pianura Padana, caratterizzata sia d’estate che d’inverno da un clima continentale. Proprio per questo la ricerca prende in considerazione l’umidità, il caldo e i picchi di calore, e gli eventi estremi, tra cui le sempre più frequenti bombe d’acqua e altri fenomeni straordinari.
Dunque, un risultato non confortante per il Piemonte, che segue il recente rapporto di Legambiente “Mal’aria”, secondo cui il capoluogo piemontese risulta essere la settima città più inquinata d’Italia, a causa della cappa di smog che soffoca tutta la Pianura Padana.

Tag
771

Related Articles

771
Back to top button
Close
Close