Articoli HPTerritorio

Asili nido, in Piemonte la Regione aiuta i genitori a pagare le rette

2074
Tempo di lettura: < 1 minuto

Asili nido, in Piemonte la Regione aiuta i genitori a pagare le rette: contributo da 50 a 70 euro al mese

Grande novità per gli asili nido, in Piemonte.
Martedì 5 marzo è stato presentato in Regione il “Buono nidi”, una nuova misura voluta dalla giunta regionale.
A partire dal prossimo anno scolastico i genitori torinesi potranno contare su un contributo regionale da 50 a 70 euro al mese, al fine di sostenere le spese legate alle rette degli asili nido.
Il provvedimento interesserà tra gli 8mila e i 10mila bambini.
Il contributo sarà finanziato con le risorse del Fondo sociale europeo con un finanziamento di 5 milioni e mezzo per il biennio 2019-2020.
Nello specifico, il Buono verrà assegnato, tramite i Comuni, alle famiglie residenti in Piemonte con un Isee (Indicatore della Situazione Economica Familiare) non superiore ai 15mila euro che ne faranno richiesta.
Dunque, il contributo servirà a coprire per intero o parzialmente i costi per l’iscrizione e la frequenza ai servizi educativo 0/3 anni a titolarità comunale, ovvero nidi, micro – nidi, sezioni primavera a gestione comunale diretta, indiretta, o in concessione.
Secondo alcune stime, che prende in considerazione le tariffe medie praticate negli 8 comuni capoluoghi di provincia, il Buono nidi che verrà introdotto dalla Regione Piemonte, integrato con le misure nazionali e regionali già in vigore, permetterà alle famiglie con Isee fino a 10mila euro di accedere gratuitamente all’asilo, mentre i nuclei familiari con Isee compreso tra i 10mila e i 15mila euro, avranno la possibilità di sostenere un importo mensile di circa 50 euro.
Insomma, il “Buono nidi” rappresenta una misura importante che aiuta a sostenere le spese per gli asili nido che le famiglie piemontesi si trovano ad affrontare anche in questi anni di crisi.
(Foto tratta da www.giornaletrentino.it)

Tag
2074

Related Articles

2074
Back to top button
Close
Close