Home Arte Manualmente, esordio alla XIX edizione per pirografia, legatoria e tessitura: torna Daniela...

Manualmente, esordio alla XIX edizione per pirografia, legatoria e tessitura: torna Daniela Cerri e debutta Elisa Cosma

Tempo di lettura: 2 minuti

Manualmente, esordio alla XIX edizione per pirografia, legatoria e tessitura: torna Daniela Cerri, esperta di crochet, e il debutto di Elisa Cosma “di Carta e di Filo”

La pirografia, la legatoria e la tessitura a tavoletta medioevale faranno il loro debutto alla XIX edizione di Manualmente.
Il Salone della creatività, che si svolgerà  a Lingotto Fiere di Torino dal 5 al 7 aprile, darà spazio a nuove e interessanti creazioni e modalità di realizzazione.
Queste tecniche saranno esposte per la prima volta ai visitatori della rassegna dedicata alla manualità creativa femminile. Una delle grandi novità di questa attesa kermesse, che, in ogni edizione, dà modo al pubblico di apprezzare le ultime tendenze in tema di mode, tecniche e utilizzo di nuovi materiali. L’obiettivo di queste iniziative è quello di incentivare la cultura della manualità anche tra le nuove generazioni.
Durante questa edizione di Manualmente, dunque, sarà offerta la possibilità di prendere parte ai corsi di introduzione alle varie tecniche della pirografia. Parliamo di una particolare tecnica, che consiste nell’incidere con il fuoco, messa in pratica dall’artista Anna Carla Troncia, che consente di imparare a creare piccoli quadretti su supporti di legno. Dei piccoli gioielli che prendono vita grazie a un lavoro di precisione, molto ricercato nel suo genere.
L’edizione di quest’anno segnerà anche il debutto al Salone Elisa Cosma, che introdurrà il suo mondo “di carta e di filo”. Parliamo di una “rilegatrice di pagine ed emozioni”, che parteciperà a Manualmente per proporre laboratori di legatoria artistica. Una serie di progetti che hanno come scopo l’avvicinamento alle basi di questa tecnica, oltre che l’illustrazione di tecniche meno conosciute.
Sarà inoltre di fondamentale importanza la presenza dell’Associazione Emeluna. Quest’ultima farà sì che, quest’anno, a Manualmente, venga presentata la tessitura a tavoletta tipo medioevale, una tecnica con una storia molto antica, che ha trovato grande diffusione e raccolto numerosi successi in molti Paesi del mondo. Si tratta di una tecnica alquanto particolare, che permette di ottenere colorate ed elaborate passamanerie, cinture dal sapore antico, tracolle per borse e tanto altro ancora.
Questa associazione è nata grazie a Silvia e Paolo, i quali condividono la comune passione per le epoche passate. Il loro interesse per i periodi del passato li ha condotti a cimentarsi nel nobile e non comune ruolo di rievocatori storici, soprattutto in ambito medievale. Senza contare il loro impegno in archeologia sperimentale.
Un altro esordio di lusso è quello di MagliaMò di Monica Maglia, che giungerà per la prima volta al Salone con il suo nuovo metodo Plastic Canvas. Quest’ultimo consiste nell’arte di realizzare suggestivi oggetti, prevalentemente tridimensionali, mediante l’utilizzo di una tela di plastica, ago e filo.
Per quanto riguarda gli ospiti, bisogna segnalare il ritorno tanto atteso per Daniela Cerri dell’Officina nomade Fate le Fate. Una nota esperta di crochet, che unisce uno stile elegante a colori inconfondibili, che riescono a modularsi in base alle emozioni di ogni periodo dell’anno. Una qualità che li trasforma in morbidi accessori da indossare, ma anche in originalissimi arredi per la casa.
Ricordiamo che l’evento si svolgerà, come già anticipato, negli spazi del Padiglione 1 di Lingotto Fiere, in via Nizza 280, a Torino. È possibile accedere dalle ore 09:30 alle ore 18:30. Il biglietto di ingresso ha un costo di 8 euro, mentre il biglietto ridotto ha un prezzo di 6 euro.
Per tutti coloro che intendono ottenere ulteriori dettagli e informazioni è possibile consultare il sito www.manualmente.it e o la fanpage facebook.com/manualmentefiera
Manualmente – Salone della Creatività o scrivere all’indirizzo E-mail info@manualmente.it.
Correlato:  Meteo, a Torino tre giorni di grande caldo, poi torna il maltempo