Articoli HPTrasporti

Torino, MiMoto porta in città 250 nuovi scooter e rafforza il servizio

1601
Tempo di lettura: < 1 minuto

Torino, MiMoto rafforza il suo servizio portando in città 25o nuovi scooter

TorinoMiMoto punta a migliorare il suo servizio e ad incrementare la propria flotta.
Ad annunciarlo è stato Vittorio Muratore, uno dei fondatori del servizio di scooter sharing, durante la cerimonia di consegna di uno scooter elettrico in comodato d’uso alla Polizia Municipale di Torino che si è tenuta giovedì 21 febbraio.
In primavera arriveranno 250 nuovi scooter che andranno ad aggiungersi ai 150 mezzi già presenti in città, per un totale di 400 motorini.
L’aumento della flotta è stato deciso in seguito al grande successo che gli scooter MiMoto hanno riscosso nel capoluogo piemontese.
Infatti, a partire dal giorno di inaugurazione del servizio, avvenuta lo scorso 4 settembre, i motorini elettrici hanno fatto quasi cinque volte il giro dell’Equatore permettendo di risparmiare 20 tonnellate di CO2. Non solo vantaggi a livello di inquinamento atmosferico, ma anche benefici per quanto riguardo l’inquinamento acustico, spazi di parcheggio e traffico.
MiMoto ha segnato l’esordio del servizio di scooter sharing a Torino. Il servizio, attivo dal 4 febbraio 2018, si è presentato come un servizio innovativo, comodo e accessibile a tutti. Prima di sbarcare nella città sabauda, il servizio offerto da questa startup di successo era stato lanciato a Milano.
Dunque, lo scooter sharing sembra avere un destino completamente diverso rispetto a quello del bike sharing. Un buon compromesso per spostamenti rapidi, ecologici e comodi per coloro che non amano spostarsi in auto con il car sharing o per chi non trova comode le bici dei servizi di free floating presenti in città.

Tag
1601

Related Articles

1601
Back to top button
Close
Close