Home Articoli HP Torino, le bici del bike sharing ripescate dal Po dalla Polizia Municipale

Torino, le bici del bike sharing ripescate dal Po dalla Polizia Municipale

Tempo di lettura: < 1 minuto

Torino, le bici del bike sharing ripescate dal Po dai Vigili Urbani

A Torino, le bici del bike sharing non hanno vita facile: altre due ruote sono riemerse dal fiume.
Sempre più spesso, per le strade della città, si vedono tante biciclette, appartenenti al bike sharing free floating, danneggiate e abbandonate dai vandali.
Tuttavia, giovedì 21 febbraio, gli agenti del Servizio Fluviale della Polizia Municipale di Torino hanno recuperato una decina di bici che erano state gettate nel Po.
L’operazione è avvenuta in seguito ad alcuni controlli che si svolgono periodicamente sul fiume e, anche, a diverse segnalazioni da parte dei cittadini.
Il numero maggiore di due ruote è stato ripescato nella zona dei Murazzi, ma nei prossimi giorni le operazioni si sposteranno nei pressi della diga sottostante il Ponte Vittorio Emanuele I, e in altri tratti più a monte del fiume, e si concentreranno in modo particolare nella zona del Parco del Valentino.
Non è la prima volta che si assiste a questi episodi di vandalismo nei confronti di queste bici. Infatti, le biciclette del bike sharing sono già state spesso oggetto di episodi di atti vandalici.
Proprio per questo motivo, accompagnato a diverse altre ragioni, il servizio di bike sharing free floating a Torino non è mai decollato.
Dunque, nei prossimi giorni scatteranno altre operazioni di recupero dei mezzi a due ruote, nella speranza di trovarne poche o magari nessuna.