Home Articoli HP Stazione di Porta Susa, il rilancio della galleria commerciale nelle mani di...

Stazione di Porta Susa, il rilancio della galleria commerciale nelle mani di un gruppo francese

Tempo di lettura: 1 minuto

Stazione di Porta Susa, in progetto un’area commerciale con spazi e servizi per i viaggiatori

Dopo anni di abbandono, la stazione di Porta Susa si appresta ad iniziare una nuova vita.
All’interno della stazione torinese non saranno più i locali vuoti e le transenne a farla da padrone, ma una frizzante galleria commerciale con tanti spazi e servizi per i viaggiatori.
Questa è l’offerta proposta dal gruppo francese Altarea Cogedim, che è stata ufficializzata giovedì 21 febbraio. La società d’oltralpe è stata selezionata come migliore offerente per il bando di gara indetto per la cessione del 100% del capitale di Centostazioni Retail, il gruppo titolare della valorizzazione commerciale e pubblicitaria della stazione di Porta Susa e di altre quattro stazioni italiane: Milano Porta Garibaldi, Napoli Afragola, Padova e Roma Ostiense.
Quindi, oltre alla stazione torinese, la società francese si occuperà di cambiare il volto commerciale anche delle altre quattro stazioni.
Tuttavia, la valorizzazione commerciale interesserà, nel complesso, oltre 18mila metri quadrati, che nel 2026 potrebbero diventare 26mila. Di questi spazi, quasi 5mila metri quadri appartengono a Porta Susa, che conta un traffico di 5,4 milioni di passeggeri all’anno, un numero in continua crescita. In totale, però, le cinque stazioni raggiungono un traffico di oltre 70 milioni di passeggeri annui.
L’operazione di si dovrebbe chiudere nel prossimo mese di marzo.
Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, con la vendita di Centostazioni Retail, andrà ad incassare 45 milioni di euro, esclusi i corrispettivi del contratto di sfruttamento economico.
Insomma, una notizia che fa ben sperare vista la recente chiusura dell’edicola di Porta Susa, uno dei pochi locali aperti all’interno della stazione.
Dunque, grazie a questo ambizioso progetto di la stazione di Porta Susa potrà mettersi alla pari di tutte le altre grandi stazioni italiane con spazi dedicati ai viaggiatori e una galleria commerciale con tanti negozi e punti ristoro che intratterranno i viaggiatori che transiteranno nella stazione torinese.
Correlato:  Musei, a Torino giornata di apertura straordinaria il primo maggio