ArteArticoli HP

Svelato il segreto dell’immortalità studiando una mummia del Museo Egizio di Torino

7973
Tempo di lettura: < 1 minuto

Una mummia del Museo Egizio di Torino presa come caso di studio da alcuni archeologi avrebbe rivelato la ricetta dell’immortalità egizia.

I ricercatori dell’Università di York hanno condotto uno studio approfondito analizzando una mummia del Museo Egizio di Torino. Analizzando i processi di mummificazione sono arrivati a definire gli ingredienti dell’immortalità egizia. Grazie ad accurati test chimici eseguiti nei laboratori di medicina forense su questa mummia, risalente al 3.700-3.500 a.C., è stato possibile elaborare l’impronta digitale chimica di ogni componente della più antica forma di imbalsamazione.

Quali sono gli ingredienti?

La ricetta di base comprendeva:

  • olio vegetale (probabilmente olio di sesamo);
  • estratto di radice tipo “balsamo” (proveniente forse dai giunchi;
  • gomma a base vegetale, zucchero vegetale estratto dall’acacia;
  • resina di conifera (probabilmente di pino).

Concentrandoci proprio su questo ultimo ingrediente, il più importante, se mescolato con l’olio conferirebbe proprietà antibatteriche che proteggono il corpo dalla decomposizione.

Insomma, a quanto pare il segreto dell’immortalità egizia è ancora argomento attuale per gli studio di tutto il mondo. Ancora oggi, le mummie nascondono tasselli essenziali per completare il puzzle di questa straordinaria epoca che ha creato, inventato materiali e oggetti che utilizziamo da sempre.

Non trovate anche voi che nessuno muore veramente se c’è ancora qualcuno che studia, parla, analizza e scopre nuovi dettagli? La mummia del Museo Egizio di Torino probabilmente è una tra le tante mummie in tutto il mondo a nascondere i segreti più reconditi della storia.

Per avere maggiori dettagli, i risultati sono pubblicati sul Journal of Archaeological Science.

Tag
7973

Related Articles

7973
Back to top button
Close
Close