ArteArticoli HP

Nel 2017 aumento dei visitatori presso i Musei Reali

523
Tempo di lettura: 2 minuti

Aumento del 29% in tre anni

Torino, nel 2017 i Musei Reali fanno registrare un aumento dei visitatori del 29%. I dati del Ministero sono incoraggianti.

A Torino, i Musei Reali rappresentano una delle realtà più solide e attraenti dal punto di vista culturale. Lo dimostrano i dati del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

In una riunione tenutasi a Roma tra Dario Franceschini, ministro dei Beni Culturali, e i direttori dei musei statali, è stato evidenziato come la crescita delle strutture statali sia stata evidente negli ultimi tre anni. Una crescita che ha riguardato ogni zona d’Italia, Piemonte e Torino compresi.

code sotto la mole torino
Nel 2017 aumento dei visitatori presso i Musei Reali

In crescita il Museo del Cinema 

L’aumento dei visitatori nel 2017 non tocca solo i Musei Reali ma anche altre realtà museali. Quali il Museo del Cinema che chiude il 2017 con la cifra record di 720.657 visitatori, registrando un aumento di circa il 5% rispetto all’anno precedente.

Il Museo Egizio conferma l’andamento del 2016, toccando quota 850.465 visitatori e il Museo dell’Auto arriva a 200mila: 5mila ingresso in più rispetto all’anno precedente.

Sono invece circa 150.000 gli ingressi registrati in tutto il 2017 al Museo del Risorgimento: un dato molto positivo che conferma il buon andamento dell’ultimo periodo. Numeri positivi anche per la Reggia di Venaria che, come nel 2016, anche nell’anno appena concluso, supera il milione di presenze.

code museo egizio torino
Nel 2017 aumento dei visitatori presso i Musei Reali

Dati incoraggianti

Ed è stato proprio grazie ai Musei Reali se Torino ha potuto figurare al top nelle classifiche delle città e dei relativi musei. Nel triennio 2013-2016, infatti, il numero dei visitatori dei gioielli di piazzetta Reale è aumentato del 29,1%.

Ma non ci si ferma qui. Nel 2017, nel focus sui primi venti musei e Parchi Archeologici del Colosseo e di Pompei, i Musei Reali hanno mostrato un aumento del 20,5% dei visitatori e del 13,3% degli incassi.

Le regioni più virtuose di questo rapporto sono, in termini di visitatori, Lazio, Campania e Toscana. Centinaia di milioni di visitatori hanno potuto apprezzare bellezze come il Colosseo, il patrimonio romano, la Reggia di Caserta, Galleria degli Uffizi, Pompei e il Museo Archeologico di Napoli. Dal punto di vista economico, però, emettono sorprese. Sono Liguria, Puglia e Veneto. 

Dunque, per Torino, i Musei Reali rappresentano anche un punto di riferimento per puntellare la crescita del settore. In città, solo strutture come la Reggia di Venaria e il Museo Egizio (gestiti da privati) sanno raggiungere risultati simili.

Serve però anche l’apporto di altri musei pubblici, sui quali sarà molto voluminoso il lavoro da fare. I miglioramenti sono più che necessari, per presentare ai prossimi incontri una città che sa competere con altre realtà italiane più solide e affermate.

Aggiornato al 20 ottobre 2020

Tag
523

Related Articles

523
Back to top button
Close
Close