Articoli HPUrbanistica

Metropolitana, fermata Cascine Vica senza scale mobili nel progetto

362
Tempo di lettura: < 1 minuto

Linea 1 della metro, la fermata Cascine Vica senza scale mobili

La fermata Cascine Vica senza scale mobili. È questo il paradosso della linea 1 della metropolitana, che sarà prolungata prossimamente.

Nei giorni scorsi era arrivata la lieta notizia della disponibilità di fondi dal governo centrale. Da Roma arriveranno 300 milioni di euro per realizzare la nuova fermata tra Collegno e Rivoli. Denaro messo a disposizione dal Cipe, ente che si occupa di opere pubbliche.

Ora, però, per risparmiare sulle spese, manca nel progetto la predisposizione della struttura sotterranea all’allestimento delle scale mobili. Un bel problema, che fa parecchio discutere.

La fermata Cascine Vica senza scale mobili non è accettabile per Legambiente, che sta già portando avanti una piccola battaglia. I vertici dell’associazione si stanno battendo perché i disabili non incontrino difficoltà negli spostamenti, soprattutto negli orari di punta. Senza le scale mobili, coloro che sono impossibilitati a usare le scalinate normali avrebbero molti problemi. Dovrebbero, per esempio, aspettare costantemente l’ascensore. Una eventualità non proprio comoda per gli utenti.

È vero che il prossimo prolungamento della metro potrà scoraggiare ulteriormente i cittadini a utilizzare l’automobile. È anche vero però che ci devono essere le condizioni necessarie perché ciò avvenga.

Si preannunciano molte polemiche. La Città Metropolitana deve decidere in fretta sul da farsi, includendo anche le scale mobili, per evitare che la tanto agognata fermata di Cascine Vica sia poco utilizzata.

Tag
362

Related Articles

362
Back to top button
Close
Close