Articoli HPCronaca di Torino

Gtt, da Aprile 2017 arrivano 16 nuovi bus ecologici dalla Cina

925
Tempo di lettura: < 1 minuto

La Gtt inizia l’opera di rinnovamento della sua flotta.

È infatti fissato per Aprile 2017 l’arrivo di 16 nuovi bus ecologici dalla Cina, firmati Byd, colosso cinese nella produzione di mezzi di nuova generazione e a basso impatto ambientale, che tanto successo hanno già riscosso in città come Londra, Barcellona e Copenaghen.

La Gtt utilizzerà i nuovi veicoli per linee già ben definite: la Se1 e la Se2 (da Torino a Settimo Torinese), per la Ve1 (da Venaria Reale a piazza Massaua) e per la linea 19, che prolungherà il suo tratto fino a via Bertola.

Il contributo messo a disposizione dai fondi statali è stato utilizzato dalla Regione Piemonte, con una spesa di circa 420mila euro a mezzo: ci sarebbero ancora altri fondi, ma la Giunta Chiamparino deve indire una nuova gara di appalto.

In Piemonte, oltre alla Gtt, l’unica provincia che ha usufruito del bando è stata la Sun di Novara, quando, in realtà, servirebbe un ricambio quasi totale dei mezzi pubblici piemontesi. Il fatto che molti di essi (circa 1 su 3) siano fuori legge o non a norma fa riflettere, perché i mezzi euro 0 o euro 1 continueranno a viaggiare anche quest’anno, grazie alla proroga della Regione, che permetterà a questi veicoli di inquinare in mancanza di denaro per comprare altri bus. Una nota a margine va riservata a Torino, perché, nell’ambito dei trasporti elettrici, la città della Mole metterà a disposizione qualcosa come 700 punti di ricarica per il car sharing della Blue; 140 di essi saranno anche aperti al pubblico.

Numeri importanti, dato che la strada intrapresa porta verso l’ammodernamento dei mezzi e l’abbassamento delle emissioni dannose nell’atmosfera.

925

Related Articles

925
Back to top button
Close
Close