Cronaca di Torino

Che estate per la montagna piemontese!

545
Renault Clio Autovip
Tempo di lettura: < 1 minuto

I numeri sono numeri. e, complice il caldo, per la Montagna di Torino e del Piemonte sono numeri splendidi. Niente pioggia nel 2014, al contrario dello scorso anno, che aveva visto cali molto marcati.

Che estate per la montagna piemontese!

All’ombra, o nei sentieri, delle nostre Alpi quest’anno le presenze sono aumentate del 25/30%. Un dato davvero notevole, rilevato dall’Uncem.

E attenzione: non è parametrato con il 2014 di cui abbiamo appena raccontato il crollo, ma con il 2013, ultimo anno “normale”. Quindi bene, molto bene.

Che estate per la montagna piemontese!

Sono tornati, secondo abitanti e operatori delle valli e dei monti, sia i “villeggianti” storici che nuovi turisti, che come dice alla Stampa Carlo Giulio Fogliata, manager del Consorzio Sestriere e le Montagne Olimpiche, «Ai sono fermati anche per periodi più lunghi. Diciamo che è stata la stagione migliore degli ultimi anni».

Bene nella zona della Via Lattea, fra Sestriere e Sauze. Bene in Val Susa, e non solo. Bene nelle valli di Lanzo, dove una grande massa di turisti alpini, per l’80% stranieri, ha fatto il Tour della Bessanese.

Bene in alta quota, con un aumento nei 70 rifugi e bivacchi nelle Alpi piemontesi. Oppure negli edifici storici, come i forti. Quello di Exilles ha visto 5 mila persone, a Bardonecchia Bramafam forte crescita, grazie anche alla mostra sui 100 anni della Grande Guerra.

Redazione M24

(Seguici su Facebook)

Tag
545

Related Articles

545
Back to top button
Close
Close