Enogastronomia

Il risotto al Barolo: uno dei piatti più raffinati della cucina piemontese

2049
Tempo di lettura: 2 minuti

Il risotto al Barolo: uno dei piatti più raffinati della cucina piemontese

 

Tra le ricette a base di riso, il primo piatto per eccellenza del Nord Italia è sicuramente il Risotto.

Una di quelle ricette che può essere preparata con gran varietà d’ingredienti. Con la carne, con il pesce o con le verdure.

Un ingrediente base che può essere “plasmato” in base al vostro gusto ed estro.

Per ottenere un risotto perfetto, bisogna seguire poche regole, ma molto importanti.

Alla base di tutto c’è la scelta del riso, io prediligo il Carnaroli, denominato il “Re dei Risi” dal chicco medio, più ricco di amido e che mantiene al meglio la cottura.

Poi è il momento della tecnica, seguendo in ordine 4 passi : soffritto, tostatura, cottura nel brodo e mantecatura.

Per questa ricetta ho deciso di abbinare il “Re dei Risi” al “Signore dei Vini”: il Barolo, conosciuto per il suo prestigio in tutto il mondo che deve la sua produzione a Camillo Benso Conte di Cavour e Giulia Colbert Falletti (Marchesa di Barolo), un vino ricco, avvolgente che dà il meglio di sè con gli anni.

Ma ora basta con le chiacchere, è il momento di mettersi ai fornelli!

Risotto al Barolo ricetta

Ingredienti per 4 persone:

* Riso Carnaroli gr. 400

* Barolo n. 1 bicchiere bello pieno

* Cipolla n. 1

* Brodo circa ml. 600

* Burro Q.B.

* Parmigiano grattugiato n. 1 bella manciata

* Olio n. 1 cucchiaio

Risotto al Barolo ricetta

Preparazione:

Scaldate un tegame bello ampio, mettete dentro l’olio e qualche noce di burro poi la cipolla affettata sottile e lasciatela dorare, dopodiché aggiungete il riso e lasciate tostare.

Alzate la fiamma, ora è il momento di aggiungere il vino, lasciatelo sfumare, per un minuto circa, ( questo il procedimento per cui il vino perde l’alcolicità); ora abbassate la fiamma e con un mestolo aggiungete il brodo bollente, poco alla volta e in piccole quantità, girando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Portate a cottura ( circa 14/16 minuti).

Risotto al Barolo ricetta

Una volta cotto, spostate il tegame dal fuoco, aggiungete il parmigiano, qualche fiocco di burro e girate bene.

Il segreto per un risotto perfetto è la sua consistenza, dev’essere preparato “all’onda” non troppo liquido o troppo compatto, muovendo il tegame il riso dovrà muoversi.

Ora è il momento di servirlo!

Il Barolo avanzato? Facile, il perfetto accompagnamento al vostro piatto.

 

A cura di Zucchero in Valigia

(Seguitemi anche sul mio sito!)

Tag
2049

Related Articles

2049
Back to top button
Close
Close