Home Arte Manualmente Fashion Show, a Manualmente la sfilata celebrativa della XX edizione del...

Manualmente Fashion Show, a Manualmente la sfilata celebrativa della XX edizione del Salone della Creatività

SHARE
Manualmente Fashion Show, a Manualmente la sfilata celebrativa della XX edizione del Salone della Creatività
Manualmente Fashion Show, a Manualmente la sfilata celebrativa della XX edizione del Salone della Creatività
Tempo di lettura: 3 minuti

Manualmente Fashion Show, a Manualmente la sfilata celebrativa della XX edizione del Salone della Creatività

Durante la prossima edizione di Manualmente andrà in scena Manualmente Fashion Show.
Si tratta della sfilata celebrativa della XX edizione del Salone della Creatività, che si svolgerà dal 19 al 22 settembre a Lingotto Fiere di Torino.
Un appuntamento appositamente organizzato in occasione dei festeggiamenti per la XX edizione, che prevede quattro giorni di sfilate con modelli inediti, materiali di altissima qualità e le opere esclusive di designers, stilisti, knitters, creativi che si alterneranno sulla passerella, proponendo il frutto della loro abilità ed esperienza, nei settori knit, crochet, cucito creativo, mondo carta.
Manualmente Fashion Show, a Manualmente la sfilata celebrativa della XX edizione del Salone della Creatività
Manualmente Fashion Show, a Manualmente la sfilata celebrativa della XX edizione del Salone della Creatività

Si tratterà dunque di evento nell’evento, che sarà realizzato in collaborazione con la casa editrice Ema e con il prezioso contributo di sponsor prestigiosi come Lane Mondial Spa e Filati Tre Sfere – per celebrare il ventennale della manifestazione con ospiti d’eccezione.

Dettagli e ospiti dell’evento

Tra gli ospiti più attesi ci sarà Raffaella Lorenzin stilista della Mondial, casa produttrice di filati di fama internazionale. A sfilare, grazie alla modella Karina Tomczak, saranno capi in maglieria rigorosamente fatti a mano ispirati al periodo storico che va dagli anni 20 fino ad oggi, con una colonna sonora che ne sottolineerà la collocazione temporale. Le scelte stilistiche sono fatte in nome del buongusto, evitando gli eccessi, ma strizzando l’occhio alla classe, con un mix tra antico e contemporaneo. A conclusione del viaggio nel tempo della moda, sarà protagonista un abito da sposa che unisce una tendenza fine 800 ad una molto più recente anni 2000.

Correlato:  Futuro incerto per la Mongolfiera di Torino: il Turin Eye resta a terra

 

Grande attesa anche per Marco Davì, eclettico e giovane stilista torinese, il quale, in collaborazione con l’atelier Creazioni Marianna, salirà sulla passerella di Manualmente Fashion Show con la collezione ‘Insane’, con capi inediti realizzati per l’evento. Il nome stesso delinea una follia creativa di due artisti che insieme hanno dato vita a tagli nuovi e a più sovrapposizioni di materiali. Per quanto sia tutto “folle”, il materiale utilizzato è molto semplice. Si tratta infatti del tessuto felpa.

La sfilata comincerà con una carrellata di felpe uomo e donna, con tagli che delineano un modo diverso di indossare questo capo, sia in modo sportivo, sia in modo elegante. A ciò saranno accompagnati gioielli fatti a mano, dove per lʼuomo il protagonista è il papillon. Si proseguirà con degli abiti da cerimonia con una particolarità diversa dal solito. L’abito da sposa chiuderà la performance per creare emozione e suspense.

 

A Manualmente Fashion Show, Filati Tre Sferepresenterà la sua nuova linea Luxury con filati pregiati e lavorazioni particolari. Per la precisione, i filati presentati sono il Cashmere 100, uno dei filati più pregiati sul mercato, morbido e delicato; Monet, una matassa tinta a mano, 100% lana merinos proveniente da allevamento biologico argentino, certificate Oekotex; Soffio d’Alpaca Baby Alpaca, per un filato estremamente morbido e leggerissimo. Con questi materiali, Fabio Quarantotto e Mattia Godeassi alias #48FiliMatti, knitters di fama internazionale, sfileranno con capi inediti realizzati da loro stessi per questa occasione.

Correlato:  Il campo da basket di piazza Arbarello sarà eliminato: al suo posto aree per bambini e cani

Il tema della sfilata è Creatività Made in Italy, dove i protagonisti sono i materiali, eccellenze del nostro Paese. A Fabio Quarantotto e Mattia Godeassi si unirà Alessandro Estrella, knitter per passione divenuto punto di riferimento nel mondo del “dritto e rovescio”. Quest’ultimo, sulla passerella di Manualmente Fashion Show, avrà modo di presentare la sua super sciarpa a punto brioche creata appositamente per l’occasione.

Daniela Busato ed Elvira Fichera, amiche da 40 anni e creative da sempre, in comune hanno soprattutto la passione per il cucito a 360°, e poi maglia e ricamo. Traendo spunto da questa passione hanno fatto nascere un gruppo social dal nome Creativissima. Una realtà interessante, che ad oggi conta oltre 63mila membri. Coloro che vi prendono parte hanno l’opportunità di scambiarsi idee e consigli tra creative

In vista di Manualmente Fashion Show, Daniela ed Elvira hanno creato modelli inediti, con la tecnica del restyling, e tanti abiti da cerimonia.

 

A Manualmente ci sarà anche Lucia Simonis, conosciuta per le sue doti da illustratrice, specializzata in storia del costume, arte e moda. Negli ultimi anni si è dedicata al fantasy, creando disegni per decoupage e schemi a punto croce. Il tutto ispirandosi alla sua Fantasy Flora, protagonista d’eccellenza delle sue creazioni, per realizzare quattro abiti dedicati alle quattro stagioni, che sfileranno a Manualmente Fashion Show. Il materiale scelto è la carta, declinato nei colori romantici e leggeri, che permette di dar forma a quattro eteree fatine dei boschi.

Correlato:  E’ nato a Torino EDIT, l’eclettico e innovativo polo gastronomico

 

Manualmente Fashion Show avrà inoltre il piacere di ospitare le creazioni di Daniela Cerri, che proporrà accessori e abiti inediti realizzati con le sue tecniche, che le hanno permesso di distinguersi per il suo crochet in stile Gipsy. I filati, i tessuti ricamati, le sete leggere legano il mondo della moda e degli accessori a quello del design gipsy degli anni ‘70, un dialogo costante tra sartorialità artigianale del passato e del presente. Colori, forme, fiori per abiti e accessori unici, realizzati sia a crochet ma anche con tessuti che, sovrapposti, daranno spazio a contaminazioni ricamate, applicazioni floreali e dettagli di luce.

Informazioni e contatti

L’evento si svolgerà, come detto, negli spazi del Padiglione 1 di Lingotto Fiere, in via Nizza 280, a Torino. È possibile accedere dalle ore 09:30 alle ore 18:30. Il biglietto di ingresso ha un costo di 9 euro, mentre il biglietto ridotto ha un prezzo di 7 euro.

Per tutti coloro che intendono ottenere ulteriori dettagli e informazioni sul programma e sugli ospiti è possibile consultare il sito www.manualmente.it e o la fanpage facebook.com/manualmentefiera Manualmente – Salone della Creatività o scrivere all’indirizzo E-mail info@manualmente.it.



Commenti

SHARE