Home Articoli HP Abbandono e degrado nel Parco del Castello di Racconigi: netto crollo dei...

Abbandono e degrado nel Parco del Castello di Racconigi: netto crollo dei visitatori

SHARE
Abbandono e degrado nel Parco del Castello di Racconigi: netto crollo dei visitatori
Abbandono e degrado nel Parco del Castello di Racconigi: netto crollo dei visitatori
Tempo di lettura: 1 minuto

Abbandono e degrado nel Parco del Castello di Racconigi: slitta ancora la riapertura totale del complesso sabaudo, netto crollo dei visitatori

Le condizioni in cui versa il Parco del Castello di Racconigi sono a dir poco tragiche.
Abbandono e degrado nel Parco del Castello di Racconigi: netto crollo dei visitatori
Abbandono e degrado nel Parco del Castello di Racconigi: netto crollo dei visitatori
Pochi turisti nel ponte di Ferragosto appena trascorso, netto calo delle visite, tende stracciate ed erbacce ovunque.
Questa la situazione della residenza sabauda in provincia di Cuneo.
Chiuso da circa un anno, a causa della caduta di un albero, lo scorso 1 giugno il Ministro Bonisoli aveva annunciato la riapertura del primo anello, di circa 2 km, con la Scuderia dei Cavallini, la chiesetta e la dacia russa, l’imbarcadero e la grotta del Mago Merlino.
Una decisione arrivata dopo settimane di polemiche, appelli, interrogazioni parlamentari e persino un flashmob con 700 studenti mascherati che avevamo occupato pacificamente la piazza davanti alla residenza.
La protesta era partita alcuni giorni fa quando la giovane racconigese Virna Lava aprì una pagina Facebook con il nome di “Ridateci il Parco del Castello di Racconigi” e lanciò l’hashtag #ridateciilparco.
Ad oggi, la promessa di inaugurare il percorso in tutto il parco non si è avverata.
Inoltre, la scorsa settimana, in seguito ai violenti temporali, un altro albero è caduto nel parco.
Dal Polo Museale fanno sapere che sono in corso ulteriori analisi, ma che non si possono stimare le tempistiche per la riapertura.
Dunque, il Parco del Castello di Racconigi resterà chiuso ancora per diverso tempo, in attesa di sviluppi da parte della Regione.


Commenti

Correlato:  Musei gratis, a Torino torna #Domenicaalmuseo: domani tante strutture aperte gratuitamente
SHARE