Home Articoli HP Basilica di Superga, slitta la riapertura al pubblico: i lavori di restauro...

Basilica di Superga, slitta la riapertura al pubblico: i lavori di restauro termineranno in autunno

Basilica di Superga, slitta la riapertura al pubblico: i lavori di restauro termineranno in autunno
Basilica di Superga, slitta la riapertura al pubblico: i lavori di restauro termineranno in autunno
Tempo di lettura: 2 minuti

Basilica di Superga, rinviata la riapertura al pubblico: chiusa da novembre 2018, dovrebbe riaprire in autunno

Slitta la riapertura al pubblico della Basilica di Superga.
Basilica di Superga, slitta la riapertura al pubblico: i lavori di restauro termineranno in autunno
Basilica di Superga, slitta la riapertura al pubblico: i lavori di restauro termineranno in autunno
Chiusa dallo scorso novembre per lavori di restauro, il sito, ad oggi, è ancora chiuso ai visitatori.
Per la precisione, i lavori di recupero dell’apparato decorativo dell’aula centrale della Basilica, sono iniziati il 30 ottobre 2018.
La Basilica avrebbe dovuto riaprire lo scorso 27 aprile.
Alcuni tifosi del Toro avevano sperato che i lavori potessero terminare per il 4 maggio, in occasione del 70esimo anniversario della tragedia del Grande Torino.
Poi il termine è stato spostato a luglio, ma le ultime comunicazioni pubblicate sul sito indicano l’autunno 2019 come data di riapertura.
Dunque, in questi mesi estivi molti turisti hanno dovuto rinunciare a visitare la Basilica.
Tuttavia, sono rimasti aperti al pubblico il Museo con le Tombe Reali dei Savoial’Appartamento Reale e la salita alla cupola.
I volontari dell’Ordine dei Servi di Maria, a cui è affidata la gestione del complesso juvarriano, hanno spiegato che già da un paio di mesi non si vedono operai e restauratori al lavoro a Superga.

Le parole della Sovrintendenza

Di contro, la Soprintendente ai Beni Architettonici Luisa Papotti ha spiegato che, durante i lavori, è stato necessario sbloccare ulteriori risorse per finanziare interventi imprevisti che hanno causato ritardi.
La Soprintendente ha però assicurato che i restauri riprenderanno al più presto e il cantiere verrà chiuso in circa venti giorni.
Al momento, la Basilica apre solo per due ore a settimana, la domenica mattina, quando padre Mario Azzario celebra la messa.
Inoltre, padre Azzario sottolinea la mancanza di amore della comunità per la Basilica di Superga, testimoniata dalla presenza sul sagrato di  bottiglie e lattine, nonché dal mancato intervento all’orologio del campanile, che segna la stesa ora dal 2015, quando è stato danneggiato da un temporale.
Dunque, si auspica che la Basilica di Superga possa riaprire il più presto possibile per consentire le visite dei turisti a questo gioiello torinese.
Correlato:  In vendita 27 beni immobili della provincia di Torino: tra castelli, ville e palazzi anche di valenza storica e culturale!