Home Articoli HP Al via lo studio per il terzo grattacielo a Torino: l’esito arriverà...

Al via lo studio per il terzo grattacielo a Torino: l’esito arriverà entro fine anno

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Si pensa a un terzo  grattacielo a Torino: sarà speculare a quello di Intesa Sanpaolo

Un terzo grattacielo a Torino potrebbe diventare realtà.
È stato dato il via libera allo studio di una torre bis, speculare a quella di Intesa Sanpaolo, che dovrebbe sorgere sempre nell’area di Porta Susa.
A puntare su questo grande investimento per la città è Piero Boffa, presidente di Building SpA, società che ha realizzato Settimo Cielo Retail Park, e il suo ampliamento, che è stato inaugurato lo scorso 23 maggio, è che lo ha fatto diventare il parco commerciale più grande d’Italia.
Quindi, dopo Settimo Cielo e dopo aver gestito l’operazione dello spazio di Snodo, all’interno delle Ogr, in coabitazione tra Building SpA e Fondazione CRT, che ha una funzione chiave tra il Politecnico e il GrattacieloBoffa è pronto ad investire sulla torre bis.
Il patron di Building è interessato all’area di FS Sistemi Urbani ancora disponibili a Porta Susa, la quale potrebbe ospitare una torre speculare al Grattacielo Sanpaolo, ma più bassa, che accoglierà al suo interno un mix commerciale, residenziale e alberghiero.
Boffa, però, ha annunciato che si prospettano tempi lunghi e non poche difficoltà per la realizzazione dell’opera, ma entro fine anno si conoscerà cosa sarà fatto in quell’area e chi si aggiudicherà il progetto per la seconda torre.
Dunque, Torino potrebbe accogliere un nuovo grattacielo dopo quello della Regione e di Intesa Sanpaolo, ma i tempi saranno lunghi.


Commenti

Correlato:  Torino, Wi-Fi gratuito e servizi 5G in via Garibaldi: presto anche nelle altre aree pedonali