Home Trasporti Arrivano i droni-taxi a Torino: la sperimentazione inizierà entro il 2021

Arrivano i droni-taxi a Torino: la sperimentazione inizierà entro il 2021

SHARE
Arrivano i droni-taxi a Torino: la sperimentazione inizierà entro il 2021
Arrivano i droni-taxi a Torino: la sperimentazione inizierà entro il 2021
Tempo di lettura: 1 minuto

Stanno per arrivare i droni-taxi a Torino: entro due anni inizierà la sperimentazione nei cieli della città

Arrivano i droni-taxi a Torino.
Non si tratta di una notizia di fantascienza, ma bensì di una delle sperimentazioni che arriveranno grazie all’assegnazione al capoluogo piemontese della guida del gruppo di “testing” di mobilità aerea del progetto europeo “Urban Air Mobility”.
Si tratta di mezzi che, per il momento, sono comandati da remoto e con un pilota che li controlla a vista, ma che in futuro potranno muoversi in modo autonomo, trasportando sia oggetti che persone.
Il progetto è stato sviluppato in collaborazione con il Politecnico di TorinoItaldesign ed Airbus, e si inserisce nella cornice di Torino City Lab, mentre la parte di interazione con imprese innovative e startup verrà affidata alla Fondazione Links.
Per i droni dedicati al trasporto di merci, cose e oggetti, la sperimentazione inizierà entro un paio di anni.
Per prima cosa, però, bisognerà procedere con la creazione di regole che permettano la sperimentazione in ambiente urbano in totale sicurezza.
Inoltre, il progetto europeo ha l’obiettivo di attirare l’attenzione sulla terza dimensione della mobilità, cioè gli spostamenti aerei a bassa quota e in ambito urbano, ma servirà anche creare un clima di accettazione sociale per arrivare a questa grandiosa rivoluzione dei trasporti.
Giovedì 16 maggio si svolgerà la prima riunione tra i commissari europei e i responsabili del progetto al fine di trovare regole comuni per la sperimentazione.
Saranno almeno 17 i dimostratori che saranno sviluppati e alcuni dovrebbero iniziare a volare a Torino.
Il Comune insieme con Enac sta valutando i cosiddetti canali aerei urbani, ossia gli spazi dove sarà autorizzato il volo sia per i droni che portano cose sia per quelli che portano oggetti.
L’arrivo della sperimentazione dei droni-taxi a Torino porterà enormi ricadute economiche e le imprese che stanno investendo su questo nuovo modello di mobilità potrebbero portate parte della loro produzione nella nostra città.
Dunque, i droni non verranno utilizzati solo per la festa di San Giovanni, ma saranno protagonisti anche delle Atp Finals.
(Foto tratta da Dubai.com)


Commenti

Correlato:  Gtt, a Torino arrivano i nuovi tram: spazio ai primi 30 veicoli, entro il 2021 ce ne saranno 70 nuovi