Home Articoli HP All’Università di Torino torna il numero chiuso: studenti in protesta

All’Università di Torino torna il numero chiuso: studenti in protesta

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

All’Università di Torino torna il numero chiuso per le triennali di Chimica e di Scienza e Tecnologia dei Materiali

All’Università di Torino torna il numero chiuso.
Il Senato ha votato per la reintroduzione dei posti limitati per le triennali di Chimica e Scienza e Tecnologia deiMateriali. Se il prossimo martedì 26 febbraio il Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo confermerà la decisione del Senato, a partire dal prossimo anno potranno iscriversi in 420 a Chimica e solo 100 a Scienza e Tecnologia dei Materiali.
Tutto ciò avviene dopo anni di gestione del rettore Gianmaria Ajani che ha portato avanti la sua politica basata sull’eliminazione dei test d’ingresso e degli accessi limitati ai corsi.
I presidenti dei corsi di laurea e i vertici dell’Università di Torino hanno spiegato che questa decisione è dovuta agli spazi limitati a Chimica e il rischio concreto che tutti quelli che non avrebbero passato il test per questa laurea si iscrivessero all’altro corso.
Tuttavia, i rappresentanti di Studenti Indipendenti hanno spiegato di non aver votato a favore del numero chiuso, ma di aver ottenuto la ridiscussione del provvedimento quando i dipartimenti verranno spostati da via Giuria a Grugliasco.
Inoltre, gli studenti continuano a protestare per la rimozione dei test per Economia, corso di laurea per cui, nell’autunno scorso, era stato introdotto il numero chiuso.
Dunque, gli universitari sperano che la politica condotta dal rettore Ajani venga confermata dal nuovo rettore e che le due triennali in questione vengano nuovamente ripristinate con l’accesso libero.
(Foto tratta da www.universiryequipe.com)


Commenti

Correlato:  Mondiali di volley maschile 2018, Torino ospiterà le finali