Articoli HPTerritorioTrasporti

L’aeroporto di Torino Caselle potenzia il turismo della città

344
Tempo di lettura: < 1 minuto

I dati appena pervenuti dal sito assaeroporti inerenti al traffico aereo di Torino Caselle, evidenziano un’importante crescita del nostro aeroporto del 12,53% durante il mese di aprile dell’anno 2017.

Continua dunque il trand positivo per la porta aerea della città sabauda. Un aumento di traffico notevole che evidenza una tendenza che va a consolidarsi sempre di più: l’aumento dei voli internazionali e delle tratte low cost rivolte allo scalo torinese, ormai lanciato a livello mondiale.

Continuano ad aumentare le compagnie disposte ad investire sul nostro aeroporto, non rappresenta solo più un primato di Ryian Air, anzi, è Blue Air, oggi, a farsi protagonista e a trainare i guadagni in positivo.

Ma non è tutto. La crescita non accenna a fermarsi e mira a lanciare l’aeroporto di Torino Caselle sul mercato globale come punto nevralgico di grande rilievo; un importante luogo d’incontro tra il mondo e la città di Torino. Il capoluogo piemontese è di fatto facilmente raggiungibile in auto, attraverso una delle tangenziali più importanti del Piemonte, ma conta anche di un ottimo collegamento ferroviario e di un servizio bus per il centro città, che prevede fermate intermedie facoltative a seconda delle esigenze.

Torino diventa un cult del turismo a livello internazionale. Cresce per presenze e arrivi il capoluogo piemontese, con la sua area metropolitana, il centro storico, che offre costantemente intrattenimenti culturali differenti, e che, unito al Castello del Valentino, alla villa della Regina e altre residenza sabaude, è stato riconosciuto nel 1997 come patrimonio dell’Unesco. Crescono anche le colline, il turismo enogastronomico e le bellezze naturali di una città circondata dal verde.

Importanti novità emergono dunque dall’inarrestabile crescita dell’aeroporto “Sandro Pertini”, che porteranno di certo a migliorare strategie di potenziamento del territorio, volte ad incrementare sempre più il turismo, che è da sempre una risorsa fondamentale, in termini di ricchezza, per il PIL regionale.

 

Elisa Bellino

Tag
344

Related Articles

344
Back to top button
Close
Close